Pubblicazioni: storia

Café chantant e teatri a Salsomaggiore

Roberto S. Tanzicopertina
Café chantant e teatri a Salsomaggiore
Prefazione di Marco Caronna
Presentazione di Graziano Tonelli
Battei, 2017. pp. 112
Il libro traccia una storia inedita della città che, tra la seconda metà dellíOttocento e i primi anni del Novecento fu meta dei migliori cantanti e delle più rinomate compagnie teatrali.
Dive di primo piano come la "sciantosa" Gina De Chamery, le prime donne dell'operetta Ines Lidelba e Nella Regini stella delle pirotecniche composizioni del maestro dellíoperetta Carlo Lombardo, attori importanti come Ermete Novelli, Irma ed Emma Gramatica, Ruggero Ruggeri, Lyda Borelli, Dina Galli, il macchiettista Nicola Maldacea, lo "scettico blue" Gino Franzi, sono solo alcuni dei nomi che si esibirono nei locali di Salsomaggiore che accolsero ogni genere di spettacolo in voga, dalla musica alla prosa, e anche novità, come il teatro del "grand-guignol" portato in Italia dalla compagnia di Alfredo Sainati.
Con loro, l'epoca dei café chantant vive a Salsomaggiore un momento d'oro, per poi trasformarsi nel tabarin e nella rivista. Un cambiamento che coinvolse anche i contenitori degli spettacoli: dai caffè eleganti le esibizioni si trasferirono nel Teatro Ferrario, anche caffè e ristorante, e quindi, negli anni Quaranta del secolo scorso, nel Teatro Nuovo, dove questi intrattenimenti leggeri e divertenti, mutati nel frattempo nella forma e nei contenuti, trovarono posto.
Il libro, sorretto da un'attenta e precisa documentazione, approfondisce e racconta in modo piacevole e coinvolgente un periodo finora marginalmente conosciuto che meritava di essere riportato alla luce.

 
 

 

 


 

 

 


Seguici anche su twitter - facebook